Capitiamo nei dintorni di Padova in una bella domenica d’agosto… Quelle giornate che vuoi passare fuori porta, ma non sai bene ancora dove andare…

Decidiamo di fermarci a Monselice, un paese in provincia di Padova, che si vede già dall’autostrada A13… Un pranzo all’aperto in un buon ristorantino all’aperto e poi una bella camminata verso quella che sembra una rocca…

Castello di Monselice - Padova

IL CASTELLO DI MONSELICE: LA PARTE ESTERNA

Ci troviamo così davanti al Castello di Monselice e decidiamo di visitarlo. Già dall’ingresso notiamo la strana facciata che sembra essere composta da edifici diversi per età e stile architettonico. Infatti il Castello, oggi noto con il nome di Cini, l’ultima famiglia proprietaria prima del passaggio di proprietà alla Regione Veneto, è stato costruito a partire dall’XI sec. come dimora signorile, per poi mutare di utilizzo ed essere ampliato nei secoli successivi.

La parte più antica è quella di destra, denominata Casa Romanica con l’annesso Castelletto, eretta tra il XI ed il XII sec. La funzione era principalmente quella di dimora signorile. All’interno una cucina tradizionale dell’epoca con pentoloni e pavimento in terra battuta per assorbire meglio il sangue (si, capisco che non è bellissimo da immaginare).

Castello di Monselice - Padova

La parte di sinistra del Castello di Monselice, staccata rispetto alla residenza principale, venne costruita un secolo dopo con scopi meramente difensivi. Connessa alla costruzione di una seconda cinta di mura all’interno della città e denominata Torre di Ezzelino, dal nome di colui che ne ordinò la costruzione, al suo interno presenta stanze decorate con i colori della famiglia Da Carrara, l’unico esempio di camini a torre presenti in Italia e tante ma tante armature e armi di ogni tipo. Il paradiso di ogni bambino!!

E dunque giungiamo all’edificio che attira di più la nostra attenzione. Quella facciata in pieno stile gotico che fu edificata nel XV sec. dalla famiglia Marcello, della nobiltà veneziana, e che rappresenta il collegamento tra i due edifici esistenti. Fu residenza privata della famiglia fino all’Ottocento e dal restauro è stata arredata nuovamente con letti, lampadari, tappeti e quadri d’epoca.

I GIARDINI DEL CASTELLO DI MONSELICE

Nella parte posteriore si aprono i giardini, in pieno stile veneziano, risalenti al Settecento e si nota la presenza di una cappella, fatta costruire come ultimo edificio dalla famiglia per le funzioni private. Tutto curatissimo ed estremamente raffinato.

Molto bella anche l’altra parte esterna del Castello di Monselice, che riporta all’entrata principale: con leoni in pietra ed un pozzo in ferro battuto. Da qui anche l’ingresso alla biblioteca.

LA RISTRUTTURAZIONE CINI PER SALVARE IL CASTELLO

Il decadimento del Castello inizia intorno al XVIII sec., dopo la caduta della Repubblica di Venezia, con il passaggio nelle mani di svariate famiglie nobiliari, ma l’ultimo colpo di grazia lo causa la Prima Guerra Mondiale. Con il compimento di tanti saccheggi e la trasformazione in un presidio militare dell’esercito Regio, la struttura viene abbandonata a sé stessa.

E’ grazie al conte Vittorio Cini, erede della tenuta, che si comincia a parlare di opere di restauro per trasformare l’edificio in residenza di rappresentanza. Terminata nel 1942, l’opera di rinvigorimento ha permesso di creare per il pubblico non tanto una sorta di museo ma una vera e propria rappresentazione della vita dell’epoca, con mobilia e decori collocati nelle loro veritiere postazioni. Una sorta di viaggio nel tempo..

Molto bello scoprire una costruzione così ben tenuta vicino a casa! Vale la pena una visita, anche con i bambini che si divertiranno di certo a guardare la sala delle armi. Poi in questa zona si mangia anche benissimo!

INFORMAZIONI UTILI

  • Il Castello di Monselice si può visitare da marzo a novembre con un’interessante visita guidata che spiega in modo molto scorrevole la storia e le fasi di vita del Castello.
  • Il costo del biglietto è di 10,00 € – biglietto Famiglia (2 adulti e fino a 3 bambini) al costo di 20,00 €.
  • Indirizzo: Via del Santuario, 17 (parcheggio a 100 mt dal Castello)
  • Sito web: http://www.castellodimonselice.it
Author

Ho studiato legge ma ho preferito seguire la mia creatività lavorando nella grafica pubblicitaria. Sono gattara da tutta la vita e amo il mare in tutte le sue forme. Dopotutto sono un segno d'acqua e da sempre combatto tra il desiderio di scoprire il mondo e il bisogno di stabilità. Mete preferite? Gli Stati Uniti e il Nord Europa. Rigorosamente on the road.

Write A Comment