Il viaggio in macchina dall‘attuale capitale del Laos, Vientiane, alla precedente, Luang Prabang si è rivelato più lungo e faticoso del previsto: invece delle 5 ore stimate, abbiamo raggiunto la destinazione dopo ben 11 ore!

La strada tortuosa e accidentata non ha aiutato, ma il vero motivo del “piccolo” ritardo accumulato è stata la moltitudine di paesini rurali che abbiamo incrociato lungo la via.

Vientiane

I DINTORNI DI VIENTIANE

Subito fuori Vientiane la strada costeggia immense risaie dalle mille sfumature di verde e mucche, buoi e capre sono stati i nostri compagni…. La strada è il loro luogo di ristoro e passeggio!!!

Proseguendo poi per altri 100 km buoni, quando la strada si fa più stretta, il panorama mozzafiato e la pendenza comincia ad aumentare sensibilmente, abbiamo fatto un vero e proprio tuffo nel passato.

laos vientiane

LA VITA NEI VILLAGGI DEL LAOS

I paesini, composti da una ventina di casupole in legno al massimo, sono tutti addossati alla strada principale (mentre quelle laterali non sono neppure asfaltate).
La strada è il punto di ritrovo del villaggio, il luogo dove si svolgono le attività…. Siamo andati vicino ad investire un uomo che stava tranquillamente seduto a chiacchierare sul bordo della strada dopo una curva!

laos vientiane

Dopo le 17 i Paesi prendono vita: bambini che giocano, gruppi di adulti che chiacchierano… Tutto rigorosamente a lato della strada!
Ogni villaggio ha la sua fontana dove a quell’ora inizia il rito del bagno…. Passando abbiamo assistito a parecchie docce!

Veramente un’esperienza che lascia un’impronta: qui le persone hanno veramente poco, ma forse semplicemente hanno tutto quello di cui hanno bisogno.

laos vientiane

LUANG PRABANG: LA VECCHIA CAPITALE DEL LAOS

…e dopo le 11 ore di viaggio eccoci finalmente a Luang Prabang…

Non basterebbero 10 post per raccontarvela, ma sarò più concisa!!!
Basta un primo giro per le strade per innamorarsene: praticamente ad ogni incrocio troviamo un Watt (Tempio)…molto diversi da quelli di Vientiane. Qui le facciate dei templi sembrano ricami d’oro e l’interno di molti è curato in ogni piccolo dettaglio!

I MONACI DI LUANG PRABANG

Non potevamo farci mancare l’alzataccia delle 5:15 per assistere alla processione dei Monaci.
Avviene tutte le mattine prima delle 06:00: i Monaci di ogni Tempio di Luang Prabang, in fila indiana, ricevono in offerta del riso dai devoti seduto a bordo strada.

Sono sincera, inizialmente credevo fosse un qualcosa solo per attirare i turisti. Invece è un rito molto importante per i Buddisti: abbiamo conosciuto Tailandesi venuti apposta in Laos per prendere parte alla cerimonia.

UN GIRO AL MERCATO DI LUANG PRABANG

Nel tardo pomeriggio alcune strade di Luang Prabang prendono vita e si riempiono di bancarelle: è il mercato serale. Non molto caratteristica la parte dove si vendono oggetti, un po’ troppo turistica per i miei gusti, anche se ovviamente non mi sono fatta sfuggire un po’ di acquisti ricordo!

Assolutamente meravigliosa invece è la parte “mangereccia”: non sono in grado di raccontarvi a parole odori, sapori, ma neppure l’ambiente, troppo lontani dalle nostre abitudini. Lascio che siano un po’ di foto a parlare per me.

E se la fame chiama, il cibo viene cotto al momento e lo si può mangiare in tavolini di fortuna oppure si può optare per il buffet! Noi, naturalmente, non ci siamo fatti scappare l’occasione.

Author

Nella vita lavoro in un istituto di credito ma la mia vera passione è viaggiare. Soffro di mal d'Asia, amo la parte orientale del mondo e sono una visitatrice compulsiva di Chiese. Qui racconto le emozioni dei miei viaggi, quelle che mi fanno sorridere ogni giorno.

Write A Comment